I sindacati chiedono al presidente della Regione Liguria un intervento urgente per il corretto pagamento della cassa integrazione dei lavoratori dell’Ilva in A.S.

«Dal marzo 2019 – si legge in una nota di Fim, Fiom e Uilm e Rsu Ilva in A.S. – questi lavoratori ricevono il pagamento della cassa integrazione direttamnete dall’Inps in quanto Ilva in A.S:, risultando incapiente, non può anticipare tale valore economico».

«Fino al mese di maggio i pagamenti sono avvenuti correttamente ma a oggi – denunciano i sindacati – risulta scoperto il mese di giugno. Senza nessuna spiegazione e senza nessuna ragione 260 lavoratori ex Ilva rischiano di non vedere un centesino da parte dell’Inps. Tale situazione risulta insopportabile e se necessario ci mobiliteremo per vedere garantito quanto dovuto ai lavoratori».

«Chiediamo – conclude la nota – un suo intervento e se necessario una convocazione per risolvere tale questione»

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.