Da mercoledì 3 giugno entra in funzione il parcheggi di interscambio a Genova Rivarolo, in via Pisoni.

85 stalli di sosta per autovetture, di cui 2 riservati ai titolari di Cude (Contrassegno unificato disabili europeo) che si aggiungono agli altri parcheggi di interscambio analoghi gestiti dalla società Genova Parcheggi in val Bisagno (casello autostradale di Genova Est), a Ponente (Molo Archetti) e a Dinegro (casello autostradale di Genova Ovest), portando l’offerta di sosta di interscambio regolamentata a 800 posti.

Il piazzale di via Pisoni, ricavato in un’area espropriata, avrebbe dovuto essere disponibile entro marzo, ma i lavori sono stati rallentati dal Covid-19.

Il parcheggio, gestito da Genova Parcheggi, sarà a pagamento a rotazione nei giorni feriali dalle 7,30 alle 18,30 con tariffa oraria pari a un euro (frazionato a 0,50/30 minuti), con una tariffa massima giornaliera pari a 5 euro.

Sosta gratuita dall’ora d’ingresso alle 18,30 del giorno di entrata nel parcheggio per i titolari di City Pass (abbonamenti Amt mensili o annuali).

I possessori del ticket integrato “Sosta – trasporto pubblico” alla tariffa di 6 euro, potranno usufruire del biglietto valido, per una persona, per tutti i mezzi pubblici (escluso Volabus) sulla rete Amt dal momento di emissione alle ore 24 del giorno stesso, con in più la sosta gratuita consentita nell’intera giornata di ingresso al parcheggio.

La regolamentazione è analoga agli altri poli d’interscambio, con l’unica eccezione rappresentata dalla gratuità nella fascia notturna e nei giorni festivi. L’accesso è regolato da un sistema di controllo con telecamera per la lettura delle targhe, che non necessita del ritiro di alcun biglietto. Il pagamento della sosta può essere effettuato direttamente ai parcometri, digitando il numero della propria targa.

«La realizzazione di parcheggi di interscambio risulta strategica per decongestionare il traffico – sostiene l’assessore alla mobilità del Comune di Genova Matteo Campora – l’obiettivo è promuovere una mobilità alternativa che disincentivi l’utilizzo dell’auto privata per raggiungere il centro della città, incoraggiando i cittadini a servirsi di un mix virtuoso con il trasporto pubblico».

«Sono contento che finalmente quest’area torni a essere a disposizione dei cittadini e in particolar modo connessa con il trasporto pubblico locale attraverso tariffe agevolate – dichiara il vicesindaco con delega a Genova Parcheggi Stefano Balleari – per soddisfare, almeno in parte, le esigenze dei residenti, abbiamo reso il parcheggio di via Pisoni gratuito nella fascia notturna e nei giorni festivi. Crediamo che i parcheggi di interscambio rappresentino un utile strumento per agevolare la mobilità urbana, tenendo connessi mezzo privato-mezzo pubblico”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.