L’assemblea speciale degli azionisti risparmio Carige ha autorizzato il rappresentante comune dei soci di categoria a impugnare le delibere approvate nell’ assemblea straordinaria degli azionisti ordinari il 29 maggio sul raggruppamento di azioni ordinarie e risparmio in ragione di una nuova azione ordinaria o risparmio ogni mille possedute e sulla conversione facoltativa delle azioni risparmio in azioni ordinarie.

“Banca Carige S.p.A – si legge in una nota della banca – in qualità di promotore della sollecitazione di deleghe di voto per l’Assemblea Speciale degli azionisti di Risparmio di Banca Carige (l'”Assemblea Speciale”) tenutasi in data odierna, ai sensi dell’art. 137, comma 5, del Regolamento Consob n. 11971/1999, e successive modifiche e integrazioni (il “Regolamento Emittenti”), comunica:

 di aver ricevuto n. 18 deleghe valide ed efficaci per complessive n. 1.182 azioni, pari al 4,63% circa del capitale sociale di categoria;

 di aver ricevuto ulteriori 1) n. 2 deleghe formalmente invalide per complessive n. 55 azioni, pari allo 0,22% circa del capitale sociale di categoria e 2) ulteriori n. 8 deleghe, rappresentative di n. 373 azioni, pari allo 1,46% circa del capitale sociale di categoria, che, benché formalmente valide, non sono state ammesse al voto per assenza della relativa comunicazione dell’intermediario (deleghe non efficaci);

 di aver esercitato (per il tramite del Soggetto Delegato Proxitalia S.r.l. che, a sua volta, alla luce della normativa emergenziale introdotta ai sensi dell’articolo 106, comma 4, del Decreto Legge n. 18/2020, ha sub-delegato Computershare S.p.A., nella sua qualità di Rappresentante Designato ai sensi dell’articolo 135-undecies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modifiche e integrazioni), in relazione alle proposte contenute nell’avviso di sollecitazione pubblicato in data 5 giugno 2020 e nel prospetto di sollecitazione pubblicato in data 9 giugno 2020, e sulla base delle deleghe ricevute dai deleganti, le seguenti espressioni di voto sulle proposte di deliberazione relative ai punti 4 e 5 dell’ordine del giorno:

Quarto punto all’ordine del giorno (deliberazione oggetto di sollecitazione):

Autorizzazione ad impugnare le deliberazioni che l’assemblea straordinaria degli azionisti ordinari convocata per il giorno 29.05.2020 dovesse assumere in senso positivo relativamente al punto all’OdG riportante “Proposta di raggruppare le azioni ordinarie e di risparmio in circolazione nel rapporto di n. 1 (una) nuova azione ordinaria, avente godimento regolare, ogni n. 1.000 (mille) azioni ordinarie possedute e di n. 1 (una) nuova azione di risparmio, avente godimento regolare, ogni n. 1.000 (mille) azioni di risparmio possedute. Conseguente modifica dell’art. 5 dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

– Proposta del Promotore: contrario

 voto favorevole per n. 0 azioni, pari allo 0% circa del capitale sociale di categoria

 voto contrario per n. 1.142 azioni, pari al 4,47% circa del capitale sociale di categoria

 voto astenuto per n. 0 azioni, pari allo 0% circa del capitale sociale di categoria

 assenza di indicazione di voto (azioni presenti ma non votanti): n. 40 azioni, pari allo

0,16% circa del capitale sociale di categoria

Quinto punto all’ordine del giorno (deliberazione oggetto di sollecitazione):

Autorizzazione ad impugnare le deliberazioni che l’assemblea straordinaria degli azionisti ordinari convocata per il giorno 29.05.2020 dovesse assumere in senso positivo relativamente al punto all’OdG riportante “Proposta di conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

– Proposta del Promotore: contrario

 voto favorevole per n. 0 azioni, pari allo 0% circa del capitale sociale di categoria

 voto contrario per n. 1.182 azioni, pari al 4,63% circa del capitale sociale di categoria

 voto astenuto per n. 0 azioni, pari allo 0% circa del capitale sociale di categoria

 assenza di indicazione di voto (azioni presenti ma non votanti): n. 0 azioni, pari allo 0%

circa del capitale sociale di categoria

Per quanto riguarda l’esito delle votazioni, l’Assemblea Speciale ha deliberato favorevolmente su tutti i punti all’ordine del giorno”.

La nota conclude annunciando che “Il voto espresso dall’Assemblea Speciale degli azionisti di risparmio sui punti nn. 4 e 5 all’ordine del giorno non modifica le intenzioni di Banca Carige di proseguire con l’attuazione delle operazioni di conversione facoltativa delle azioni risparmio in azioni ordinarie e di raggruppamento delle azioni ordinarie e di risparmio, entrambe già oggetto di approvazione da parte dell’assemblea degli azionisti di Banca Carige in sede straordinaria tenutasi in data 29 maggio 2020; come anche riportato nelle relazioni illustrative pubblicate in occasione della suddetta assemblea straordinaria, la Banca ritiene che tali operazioni si inseriscano all’interno di un processo di riorganizzazione di primario interesse di Banca Carige e dei suoi azionisti”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.