Si chiama “Genova Sicura” ed è il progetto coordinato da Leonardo, finanziato da Regione Liguria con quasi 900 mila euro, dedicato alla sicurezza delle persone in ambiente cittadino, focalizzato, in particolare, su atti terroristici o criminali e fenomeni estremi a carattere idrogeologico. L’investimento complessivo è di 1.700.447,50 euro.

Anche la pmi genovese Fos spa, tramite la controllata T&G srl, partecipa al progetto con un investimento di 328.365 euro, finanziato con un contributo a fondo perduto da parte della Regione Liguria pari a 174.416,63 euro.

Il progetto, svolto in partenariato e cofinanziato ai sensi del P.O.R. Fesr Liguria 2014-2020 – Asse 1 “Ricerca ed Innovazione” – Azione 1.2.4 – “Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo per le imprese aggregate ai Poli di Ricerca ed Innovazione”, dedicato alla realizzazione prototipale del Security Center per supportare la sicurezza e la salvaguardia di persone in ambiente cittadino, costituisce uno strumento di difesa da atti terroristici e/o criminali e da fenomeni estremi a carattere idrogeologico.

Nell’ambito del progetto, il ruolo di T&G riguarda lo studio, la progettazione e la realizzazione di un sistema IoT dedicato al monitoraggio idrogeologico, basato su di una rete di sensori wireless a terra, in grado di rilevare parametri eterogenei e metterli a disposizione in modo trasparente con la piattaforma unificata.

Enrico Botte, ad di Fos, ha dichiarato: «La sicurezza urbana in ambito smart city grazie alle tecnologie integrate è la soluzione più attuale ed efficace per la gestione di molteplici eventi che possono riguardare la città. Leonardo è una grande realtà tecnologica che guida le pmi innovative locali per una soluzione al tema del rischio idrogeologico, e non solo, per proteggere e guidare la collettività».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.