Realizzare progetti congiunti finalizzati all’utilizzo di tecnologie digitali intelligenti con applicazioni in ambiti strategici per la Smart City. Questa la base sulla quale si fonda lo schema di accordo di collaborazione tra il Comune di Genova e  Start 4.0, approvato oggi in giunta su proposta del vicesindaco Stefano Balleari.

La collaborazione, della durata di 36 mesi, si muove nella direzione di favorire e rafforzare la Smart City, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e della vivibilità urbana nel suo complesso, rendendo intelligenti i servizi e le informazioni.

L’amministrazione mira a individuare azioni, progetti e iniziative che possano contribuire a rendere Genova una città “intelligente” avendo come fine:

– sostenibilità e resilienza urbana

– sicurezza delle infrastrutture

– mobilità sostenibile

– efficienza energetica

– sviluppo di sistemi intelligenti di distribuzione dell’energia

– impiego di tecnologie digitali per la valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale della città

– sviluppo di piattaforme e strumenti di sostegno alle decisioni attraverso analisi predittive (per esempio i Digital twin).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.