Genova dopo Palermo è la seconda tra le 10 grandi città italiane dove si possono acquistare immobili ai prezzi più convenienti. Con 200 mila euro a Palermo si possono acquistare 177 mq, a Genova 173 mq. È quanto risulta da un’analisi realizzata dall’ufficio studi di Tecnocasa prendendo a riferimento il valore della tipologia immobiliare “medio usato” rilevato nel secondo semestre del 2019 (sono quindi esclusi i top prices). Si sono considerate tutte le dieci grandi città, registrando quanti mq si possono acquistare con 200 mila euro. Rispetto a un anno fa, si fa sentire l’aumento dei prezzi che ha ridotto le metrature acquistabili a Milano. Il capoluogo lombardo che nel corso del 2019 ha visto salire i suoi prezzi del 13% diventa la città più costosa. Infatti, con 200 mila euro si possono acquistare intorno a 58 mq, 9 mq in meno rispetto ad un anno fa

Al secondo posto si piazza Roma dove, con questo budget, si possono acquistare 70 mq, che diventano 37 mq in centro. Anche in centro a Milano si possono acquistare gli stessi metri quadrati. Al terzo posto tra le città più costose c’è Firenze dove, con 200 mila euro, si acquista in media un immobile di 72 mq.

Bologna, dove nel 2019, c’è stata una crescita dei prezzi del 10,4% diventa la quarta città più cara dove si comprano 83 mq, tallonata da Napoli con 85 mq.

Più economiche in assoluto, quindi con la possibilità di acquistare un immobile più spazioso, sono Palermo e Genova: nella prima si possono acquistare ben 177 mq, nella seconda 173 mq.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.