Via libera di Regione Liguria, d’intesa con la Provincia di Savona, con il Comune di Cairo Montenotte, Asl 2 e Arpal, all’avvio di un Piano d’azione per il risanamento della qualità dell’aria per la zona denominata Savonese-Bormida e in particolare a Cairo Montenotte. È quanto prevede una delibera di giunta, approvata oggi su proposta dell’assessore all’Ambiente, Giacomo Giampedrone.

Il 21 aprile scorso Arpal ha trasmesso a Regione “la valutazione dei dati di qualità dell’aria rilevati nelle postazioni del territorio comunale di Cairo Montenotte per il 2019” da cui è emerso un superamento del valore obiettivo per il benzoapirene rispetto a quanto stabilito dal decreto legislativo 155/2010. La delibera prevede, in particolare, la costituzione di una commissione tecnica di cui faranno parte i rappresentanti di Regione, Provincia di Savona, Comune di Cairo Montenotte, Asl 2 e Arpal, a cui verrà immediatamente affidato l’incarico di eseguire gli aggiornamenti sulle rilevazioni di inquinanti presenti nell’aria ed effettuare ulteriori approfondimenti per stabilire la fonte emissiva, in particolare del benzoapirene.

«Insieme agli enti interessati – afferma Giampedrone – metteremo in campo tutte le azioni necessarie alla tutela della salute e dell’incolumità pubblica, senza indugi o perdite di tempo, lavorando insieme ai soggetti titolati ad effettuare le analisi e stabilire le misure da adottare».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.