Nuovo contratto da circa 125 milioni di euro per Piaggio Aerospace. La società ligure, in amministrazione straordinaria dalla fine del 2018, ha annunciato oggi la firma di un nuovo accordo quadro con il ministero della Difesa per la manutenzione dell’intera flotta dei P.180 attualmente in dotazione alle varie forze armate: Aeronautica Militare, Marina Militare, Esercito Italiano e Arma dei Carabinieri.

L’intesa, sottoscritta a Roma tra la direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità che fa capo al dicastero e il commissario straordinario di Piaggio Aerospace Vincenzo Nicastro, prevede in particolare che la società aeronautica garantisca per nove anni consecutivi il supporto logistico integrato per tutti i velivoli P.180 di proprietà della Difesa, con l’obiettivo di mantenerli efficienti nelle diverse basi operative. Tra le attività previste, la manutenzione programmata e straordinaria, la fornitura di servizi ingegneristici per assicurare la navigabilità della flotta e la fornitura di parti di ricambio.

Si tratta di velivoli che, tra le altre cose, sono destinati ad attività di trasporto persone, aero-ambulanza, radio-misure e addestramento.

Con il contratto annunciato oggi, sale a oltre 640 milioni il valore del portafoglio ordini in esecuzione della società: «Questa commessa consente di rafforzare ulteriormente il posizionamento distintivo di Piaggio Aerospace nella manutenzione sia di velivoli sia di motori aeronautici, un segmento che vede l’azienda tra i principali operatori a livello internazionale − commenta Nicastro − Si tratta di un nuovo importante passo in avanti nel progetto di creazione di un polo unico nazionale per la manutenzione dei velivoli delle forze armate e un’ulteriore tappa nel processo di rilancio della società, che vedrà a breve la chiusura della prima fase del bando internazionale di vendita».

C’è tempo fino al 29 maggio per inviare le proprie manifestazioni di interesse.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.