Viene dalla strada Myfo, l’artista genovese che ha conquistato il jet set e oggi si esprime in opere che vengono acquistate da collezionisti famosi, e alle strade di Genova è tornato in questi giorni, non dipingendo su muri come i writer che ha frequentato da ragazzo ma esponendo quattro sue opere in altrettanti spazi cartellonistici della città.

Marco Michelini, 42 anni, in arte Myfo, compone i suoi quadri  utilizzando spesso come base immagini stereotipate, come poster, locandine di film di culto, su cui dipinge forme eccentriche e schizzi coloratissimi e aggrovigliati. L’idea è quella di rappresentare una realtà in continuo mutamento e leggibile su più piani. Adopera bombolette e anche i tradizionali pennelli.

«Ho voluto fare una mostra d’arte in strada – dichiara Myfo a Liguria Business Journal – ma invece che comporre dei murales ho affittato degli spazi pubblicitari. Al posto della tela che uso per i miei quadri ho adoperato della carta, poi ho messo i dipinti, firmati, sui cartelloni, coprendoli con del plexiglass. Volevo regalare alla mia città un po’ di colore, darle forza e gioia in un momento come questo. Lo opere sono due locandine di cinema e una pagina di Maxim rivisitate da me e la figura del bandito che compare spesso nei miei dipinti, esposte  in via Roma, via Cesarea, piazza Colombo e largo XII Ottobre».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.