Sono iniziate questa mattina le consegne a domicilio di 167 pacchi viveri a famiglie genovesi in difficoltà economica. Dopo i buoni spesa già distribuiti a 15.689 famiglie, una nuova forma di assistenza in un periodo in cui, a causa del Covid-19, le richieste di aiuto si sono moltiplicate.

Pasta, olio, latte, biscotti, zucchero, farina e altri generi di prima necessità sono stati acquistati grazie a una donazione dei Lions Club, mentre della consegna si è occupata la Protezione civile comunale. Le famiglie in difficoltà sono state individuate dai Servizi sociali. Sogegross e il mercato ortofrutticolo di Genova hanno donato frutta fresca.

«L’emergenza sanitaria ed economica si è trasformata subito, se non proprio in emergenza alimentare, comunque nella necessità di aiutare le persone a fare la spesa, a non dover scegliere se fare la spesa o pagare l’affitto – dice l’assessore ai Servizi Socio-sanitari del Comune di Genova Francesca Fassio – I pacchi viveri si aggiungono ai buoni spesa e fanno parte di un progetto più ampio: stiamo lavorando alla messa a punto di un protocollo, che andremo a firmare con il terzo settore, che riguarderà l’emergenza alimentare nel suo complesso, per mettere a sistema gli aiuti, e lavoreremo anche sull’utilizzo delle eccedenze alimentari».

«La generosità e l’aiuto concreto della società civile sono un supporto fondamentale a quest’amministrazione – dice Sergio Gambino, consigliere con delega alla Protezione Civile – per poter affrontare questa immane situazione di difficoltà che molti nostri concittadini stanno patendo. Solo una comunità davvero unita può superare anche questo momento così delicato. Invito i cittadini ad essere ancora più generosi. Chiunque volesse farsi avanti con una donazione può contattare la sala emergenze della Protezione civile, alla mail salaemergenze@comune.genova.it».

Alfredo Canobbio, governatore del distretto Lions 108Ia2, spiega: «A livello nazionale i Lions hanno donato, dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, 5 milioni di euro, il nostro distretto da solo 250 mila euro, rivolti al sostegno delle strutture sanitarie impegnate nella cura dei malati. Ora siamo impegnati nell’aiuto alle famiglie in difficoltà, in particolare dove vi sono bambini. L’intervento di oggi è il primo di attività che vedranno impegnati tutti i Lions Club di Genova, di La Spezia e di Alessandria».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.