Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto da 55 miliardi di euro per far fronte all’emergenza economica provocata dal Coronavirus. Il Dl dovrà essere discusso in parlamneto.

Si tratta di un maxi decreto da 256 articoli, 464 pagine. Al sostegno alle imprese vanno  circa 16 miliardi tra contributi a fondo perduto,  con dallo stop dell’Irap al taglio di bollette e affitti. Ci sono anche 25,6 miliardi per gli ammortizzatori sociali, rinnovati (con altre 9 settimane di cassa integrazione) o allargati (con i bonus anche per chi non li ha avuti prima). Aiuti per le famiglie e oltre 3 miliardi per la sanità con l’assunzione di quasi 10mila infermieri, 1,4 miliardi per l’università e 4 mila nuovi ricercatori ed ecobonus al 110% «per ristrutturazioni green» per far ripartire l’edilizia. Sono previsti anche un miliardo e 150 milioni per sostenere la filiera agricola con l’articolo 110 bis sulla sanatoria dei migranti irregolari voluto dalal ministra Teresa Bellanova.

Ieri è stato anche l’ultimo giorno dei dpcm da lockdown. il presidente del consiglio Conte ha annunciato che per le prossime riaperture proporrà ai ministri di adottare «un decreto legge per coinvolgere di più il Parlamento: ormai siamo usciti dalla fase più acuta, è la soluzione migliore»

Clicca qui per scaricare il testo del dl Rilancio

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.