Sono arrivate dalla Cina in UniGe 6.000 mascherine chirurgiche acquistate dall’Associazione Alumni Cinesi di Genova, un gruppo di giovani che ha studiato all’Università di Genova e che, dopo la laurea, è tornato nel proprio Paese tenendo però sempre nel cuore l’Ateneo e la città.

Il 24 marzo, in una nota diffusa alla stampa, l’Università di Genova riportava alcune azioni concrete messe in atto da studenti o ex studenti dell’Ateneo ligure per contrastare la pandemia da Coronavirus. Una vera gara di solidarietà a cui molti, in modi diversi, hanno deciso di partecipare.

Il rettore Paolo Comanducci ha voluto essere il primo ad aprire gli scatoloni contenenti le mascherine certificate CE provenienti da Shandong Zhushi Pharmaceutical Group Co. Ltd. e si è detto commosso per questo gesto di grande generosità che testimonia, ancora una volta, la continua e costante attività di collaborazione dell’Università di Genova sul piano internazionale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here