A Ceriale, dopo l’attesa riapertura di spiagge, passeggiata e ingressi limitati ai due cimiteri comunali, è tornato il mercato settimanale per tutte le categorie merceologiche, così come l’appuntamento con il mercatino dell’antiquariato.

Per agevolare bar, ristoranti e locali si sta lavorando per un ampliamento dei dehors e per una gestione degli spazi destinati alla clientela favorevole al distanziamento sociale. Inoltre, è stato regolato l’accesso agli uffici comunali da parte dei cittadini. Non sono mancate sanificazioni e azioni di prevenzione sanitaria a vario livello per la parte riguardante l’amministrazione comunale.

Resta il nodo spiagge, libere e non, con gli stabilimenti balneari alle prese con una stagione dalle mille incertezze, nonostante Ceriale si sia confermata ancora una volta Bandiera Blu e località di punta del turismo ambientale e sostenibile: «Come altre amministrazioni stiamo cercando di capire la gestione delle spiagge libere, il contingentamento degli accessi, una regolamentazione che possa essere rispettosa della salute pubblica. I balneari hanno iniziato i preparativi per l’estate 2020 e punteranno ancora di più a una maggiore qualità dei servizi», spiega il sindaco Luigi Romano.

«Infine, dovremo mettere mano al discorso degli eventi e delle manifestazioni, altra questione assai complessa e delicata: in attesa delle linee guida cercheremo di fare il massimo per garantire un intrattenimento sicuro per i nostri turisti e i nostri cittadini», conclude Romano.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.