La Borsa di Milano ha aperto piatta. Il primo indice Ftse Mib si attesta a 17.394 punti (+0,07%), per poi imboccare la via del rialzo. Finecobank guadagna il 2%, Prysmian l’1,97%, Stmicroelectronics +1,53%. In calo Diasorin (-0,92%).

Borse europee in calo con gli investitori che restano cauti sull’andamento della pandemia da Covid-19. In rosso Francoforte (-0,44%), Londra (-0,42%), Parigi (-0,37%).

Nei mercati asiatici chiusura in lieve calo per Tokyo (-0,12%). In rosso la Cina con la frenata dell’inflazione ad aprile, in scia con le misure adottate contro gli effetti della pandemia.

Sul versante macroeconomico in arrivo dagli Stati Uniti i dati sull’inflazione e sulle scorte settimanali di petrolio.

Quotazioni del petrolio in rialzo questa mattina sull’onda delle prime riaperture delle attività in diversi paesi. I contratti sul greggio Wti con scadenza a giugno passano di mano a 24,64 dollari al barile (24,51 la chiusura di ieri). Il Brent cresce ancora a 29,97 dollari al barile.

Nei cambi avvio di giornata poco mosso per l’euro nei confronti del dollaro. La moneta unica vale 1,0815 dollari contro gli 1,0814 di ieri sera dopo la chiusura di Wall street. Nei confronti dello yen l’euro è a quota 116,23.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in diminuzione a 235 punti base. Il rendimento è a +1,87%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.