Una app che segnala quali sono gli “stalli” disponibili per occupare le spiagge comunali. Marco Bucci, dopo la riunione avuta con i sindaci anche in qualità di presidente di Anci Liguria, fa sapere che il Comune di Genova intende utilizzare questo sistema di controllo per agevolare gli accessi.

«Si tratta di un’app di una società che ha lavorato con il Comune di Imperia – ha fatto sapere il sindaco di Genova durante la conferenza stampa di aggiornamento sul coronavirus – e sembra di facile utilizzo. Si tratta dello stesso meccanismo di quelle applicazioni che segnalano i parcheggi disponibili, in modo che una persona possa andare quasi a colpo sicuro. Suggerisco di diffonderla in tutta la Liguria, visto il basso costo».

Gli spostamenti a Genova, secondo i dati di lunedì e martedì sono ridotti ancora del 40% rispetto ai tempi pre-covid. La riduzione sale al 50% analizzando i movimenti di chi arriva a Genova da fuori Liguria per lavoro.

Con Anci è stato stilato un protocollo di 4 o 5 punti importanti, che suggerisce un sistema di controllo e ogni sindaco potrà implementare per le spiagge libere attrezzate e libere. Suggerita una chiara delimitazione degli spazi di 10 mq di distanza per ciascun numero di conviventi o per la persona singola. All’ingresso quindi è ipotizzabile un controllo degli ingressi.

Bucci ha anche specificato che le spiagge non saranno aperte questo fine settimana. Più probabile la prossima o nel week end del 31 maggio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.