Adottare misure per favorire l’erogazione immediata dei finanziamenti ai partner dei progetti in corso di realizzazione, semplificare le procedure del programma e attivarsi per verificare la possibilità di orientare attività progettuali ancora da realizzare a favore di operazioni che rafforzino l’intervento pubblico di contrasto all’emergenza sanitaria, economica e sociale in atto.

È quanto chiedono i rappresentanti delle tre regioni aderenti al Programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra (Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta) all’autorità di gestione del programma stesso.

«Abbiamo impostato un modus operandi molto collaborativo tra le nostre tre Regioni − dichiara l’assessore della Regione Liguria Andrea Benveduti − a livello politico e tecnico per l’utilizzo dei fondi previsti dal Programma Alcotra. In particolare in quest’occasione abbiamo voluto imprimere un segnale significativo all’approccio che i fondi europei devono avere nei confronti dei territori sia italiani che francesi, che in questo momento sono gravemente colpiti dall’emergenza Covid-19. Con la nostra proposta intendiamo favorire una maggiore immissione di liquidità e incentivare la spesa nel breve periodo nei territori transfrontalieri. Siamo convinti che quest’approccio troverà la condivisione delle Regioni francesi così come della Commissione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.