Il consiglio comunale di Genova ha approvato il progetto urbanistico operativo che permetterà di riqualificare l’area “ex stabilimento Verrina” a Voltri, il complesso produttivo dismesso ormai da molti anni.

«Diamo finalmente operatività a un intervento che porterà alla “liberazione” e rivitalizzazione di un’area importantissima per il territorio e che la popolazione del ponente sta aspettando da anni», dichiara l’assessore all’Urbanistica del Comune di Genova, Simonetta Cenci.

Nell’area, che ha un’estensione di quasi 20 mila metri quadrati, ci sarà una sinergia tra utilizzo da parte dei privati e un uso pubblico fortemente richiesto dalla cittadinanza. In sintesi, la modifica alle previsioni urbanistiche prevede l’introduzione di una grande struttura di vendita alimentare (parzialmente da trasferimento) al posto di due strutture non alimentari originariamente previste e nella riduzione della superficie agibile residenziale edificabile che passa a 4.540 metri quadrati.

Due gli step per la riqualificazione, che saranno operativi dopo una preliminare fase in cui gli impianti e gli edifici presenti saranno demoliti.

In una prima fase verrà realizzato un edificio commerciale destinato alla grande distribuzione (superficie netta di vendita pari a 2.500 metri quadrati), con correlate opere di urbanizzazione primaria, consistenti nella viabilità di collegamento tra via Prà e via Ventimiglia, nonché risistemazione dell’area “Piana delle Serre”. La copertura della struttura commerciale sarà destinata a uso pubblico.

In una seconda fase verranno realizzati due edifici destinati a residenza, il cui piano terra potrà essere utilizzato per attività di connettivo urbano.

Anche il Municipio VII Ponente si è espresso favorevolmente all’intervento e, recentemente, è stato informato della prossima conclusione dell’iter.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.