Genova celebrerà il 75esimo anniversario della Liberazione 25 aprile senza i rituali festeggiamenti in piazza.

Le celebrazioni pensate da Regione, Comune di Genova, Istituto storico della Resistenza con la collaborazione del Teatro Carlo Felice si terranno all’interno del teatro genovese alla presenza del governatore Giovanni Toti, del sindaco di Genova Marco Bucci, del presidente dell’Istituto per la Resistenza Giacomo Ronzitti e il sovrintendente del Carlo Felice Claudio Orazi e saranno trasmesse in diretta social su tutti i canali istituzionali e del Teatro Carlo Felice.

Ad aprire le celebrazioni alle 10 l’omaggio alle lapidi che ricordano i partigiani morti da una parte e l’atto di resa con l’apposizione dell’alloro e poi, al Carlo Felice, una versione per quintetto d’archi dell’Inno di Mameli che aprirà il concerto vero e proprio.

«Non celebrare questa giornata − spiega Toti − sarebbe stato poco coerente con la nostra storia. La memoria del 25 aprile suona più potente e essenziale che mai soprattutto in questo momento in cui viviamo un’emergenza che non ha precedenti nella storia repubblicana».

Per il sindaco Bucci «le nuove generazioni devono apprendere la lezione della storia per non ricadere negli stessi errori e negli stessi orrori di quel tremendo passato. Un passato che tuttora ci racconta di come un popolo come quello genovese e ligure, seppur martoriato dalla furia nazista, abbia saputo reagire, resistere, lottare, vincere».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.