Sono circa 700 le domande ricevute dal Comune di Genova per accedere al bando da 260 mila euro per aiutare microimprese e ambulanti. Le risorse sono state raccolte dalle donazioni dopo la tragedia del Ponte Morandi.

Le domande saranno processate sulla base dell’ordine di arrivo: a oggi sono già in liquidazione più di 85 mila euro per 33 aziende, 13 ambulanti e 20 in sede fissa.

Il bando è partito il 18 marzo e si chiude il 30 aprile ed è esteso a tutto il territorio dei Municipi coinvolti maggiormente dal crollo: i Municipi II Centro Ovest, V val Polcevera e VI Medio Ponente. Sono stati stabiliti tre scaglioni di importi per azienda a seconda delle aree definite dal bando: 4.500 euro, 4 mila e 3 mila. Previsti anche importi per gli ambulanti che tengono i mercati merci varie in suddetto perimetro.

Si tratta del terzo bando pubblico “a sportello” – cioè a esaurimento fondi – con i soldi provenienti da donazioni a favore dei commercianti che hanno subito disagi dalla tragedia del 14 agosto 2018.

Le microimprese e gli ambulanti dovranno essere in possesso dei requisiti di partecipazione previsti dal bando, consultabile sul sito istituzionale del Comune di Genova e scaricabile all’indirizzo https://smart.comune.genova.it/ – sezione “Amministrazione” – “Bandi di gara” (settore “commercio”).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.