«Siamo stanchi di continui proclami da parte del Comune che fa solo promesse senza passare ai fatti − dice Silvia Avanzino, segretario generale Fisascat Cisl − basta prendere in giro le lavoratrici e i lavoratori della ristorazione collettiva».

Avanzino punta il dito contro l’assessore Pietro Piciocchi: «Da una parte afferma che il Comune non può rispondere di questa situazione e dall’altra promette di individuare un percorso per far lavorare le lavoratrici e i lavoratori di questo settore. Basta chiacchiere. Se ha seriamente la volontà di sostenere concretamente i lavoratori, l’Amministrazione anticipi come promesso gli ammortizzatori sociali».

Il segretario della Fisascat Cisl ricorda: «Non più tardi di due mesi fa avevamo chiesto e ottenuto un tavolo per il settore che non ha partorito alcunché. Non è il momento di fare proclami: le lavoratrici e i lavoratori di questo settore non vanno presi in giro. Noi vogliamo fatti, non promesse».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.