Cresce la dotazione di posti letto di terapia intensiva nella Asl 5, passata in pochi giorni da 15 posti letto complessivi a un totale di 33, di cui 20 all’ospedale Sant’Andrea della Spezia e 13 al San Bartolomeo di Sarzana.

Oggi sono attivati nella S.C. Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Sant’Andrea della Spezia 4 nuovi posti letto: Cinzia Sani, direttore della struttura e capo dipartimento Emergenza-Urgenza, disporrà questa nuova dotazione di posti letto che si aggiungono ai 10 già disponibili, portando così a 14 il numero di letti a disposizione, particolarmente utili in questo momento di emergenza.

Inoltre, sempre nell’ospedale della Spezia, sono disponibili 6 posti di terapia semi intensiva che, in caso di necessità, possono essere trasformati in intensiva. I quattro nuovi posti letto sono stati realizzati nell’arco di 15 giorni grazie ad alcune apparecchiature donate all’azienda da privati, associazioni, fondazioni e dalla Protezione Civile nonché dall’impegno delle strutture tecniche e amministrative per attivarli in tempi brevissimi, consentendo così all’ospedale Sant’Andrea di avere complessivamente fino a 20 posti di terapia intensiva.

Nell’ospedale San Bartolomeo di Sarzana ci sono invece otto nuovi posti letto, in aggiunta dei 5 già esistenti passando a una dotazione complessiva di 13 letti.

Asl 5 passa così da 15 posti complessivi di terapia intensiva a un totale di 33 sul proprio territorio.

Per quanto riguarda le opere edili e l’impiantistica, i nuovi posti letto Uti sono stati messi in campo grazie anche alla progressiva realizzazione del Piano straordinario predisposto da Regione Liguria per la Asl 5.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.