Chiusura in rialzo per le borse europee  dopo la nuova mossa della Federal Reserve, che ha annunciato una nuova serie di linee di credito per 2.300 miliardi di dollari a sostegno dell’economia statunitense. Gli operatori inoltre aspettano l’esito dell’Eurogruppo e della riunione Opec+, che potrebbe portare a  un accordo sui tagli alla produzione. Londra, trainata dall’intervento diretto della Banca d’Inghilterra per sostenere economia, segna +3,9%, Francoforte +2,2%, Parigi +1,4%. Milano ha terminato le contrattazioni con FtseMib +1,39% e Ftse Italia All Share +1,36%.

Lo spread Btp/Bund si è attestato su 193 punti base (+1,29%).

A Piazza Affar è salito il titolo di Fca (+5,6%), all’indomani della lettera agli azionisti di Exor da parte del presidente John Elkann che ha confermato la volonta’ di procedere all’integrazione con Psa.

In alto il prezzo del petrolio, in scia a indiscrezioni di un possibile accordo tra Arabia Saudita e Russia. Il contratto sul Wti consegna maggio vale 25,87 dollari al barile (+3%), quello consegna giugno sul Brent del Mare del Nord vale 33, 3 dollari al barile.

Sul fronte dei cambi l’euro si è rafforzata a 1,0928 dollari (1,0864 in avvio e 1,0870 e alla vigilia), e passa di mano a 118,492 yen (118,25 e 118,46), con il dollaro che vale 108,422 yen (108,93 e 108,69).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.