Chiusura debole per le borse europee, al termine di una giornata nervosa. Londra segna +0,55%, Francoforte + 0,21%, Parigi -0,08%. Positiva Milano che ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All Share +0,31% e Fte Mib +0,29%, mentre lo spread Btp/Bund si è ridotto assestandosi sui 330 punti base (variazione -1,64%, rendimento Btp 10 anni +1,82%, rendimento Bund 10 anni-0,48%) da 233 pb della chiusura precedente.

A Piazza Affari sul listino principale si sono distinte Pirelli (+5,32%), Ferrari (+3,89%) dopo le dichiarazioni del numero uno, Louis Camilleri, sul portafoglio ordini del 2020, Prysmian (+3,76%), Ubi Banca ( +2,99%). Male le Bper (-4,3%), con la prospettiva di un aumento di capitale.

Sul mercato dei cambi, l’euro ha perso quota nei confronti del dollaro, portandosi a 1,0829 per un euro (1,0916 la chiusura di ieri). La divisa vale inoltre 116,71 yen (117,26), mentre il dollaro-yen e’ pari a 107,76 (107,43).

Per quanto rigarda il petrolio, il wti, contratto con consegna a maggio, sale dell’1,3% a 20,3 dollari al barile, il wti con consegna a giugno scende del 2% a 25,52 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.