Sono 761 le candidature pervenute per i 48 posti da tecnico sanitario di laboratorio biomedico messi a bando da Alisa per l’assunzione a tempo indeterminato nel sistema sanitario ligure.

Il 2 marzo è scaduto il termine per la presentazione delle domande. Per la prima volta, è stato bandito un concorso unificato a livello regionale da parte di Alisa, delegando le procedure alla Asl 2.

«La sanità non si è fermata – afferma l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale – nonostante l’emergenza che stiamo affrontando e anche i concorsi per l’assunzione di personale continuano a svolgersi. L’emanazione di un unico bando di concorso per tutto il territorio conferma l’azione di Alisa nei suoi compiti di programmazione, in primis delle risorse umane, con una semplificazione delle procedure, facilitando in questo modo anche la vita dei futuri vincitori, che, grazie alla formazione di un’unica graduatoria valida in tutta la Liguria, potranno individuare la sede di preferenza evitando inutili passaggi da un’Asl all’altra per avvicinarsi alla sede prescelta. Ora si farà nel più breve tempo possibile la selezione per avere nuove professionalità che integrino l’organico esistente o sostituiscano anche quelle andate in pensione o che lo faranno prossimamente.

I posti a bando sono complessivamente 48, così suddivisi: 3 posti in Asl 1, 18 posti in Asl 2, 17 posti nell’area metropolitana di Genova (10 nella Asl3, 2 all’Ospedale Policlinico San Martino, 4 posti al Gaslini, 1 all’ospedale Evangelico), 4 posti in Asl 4, 6 posti in Asl 5.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.