Sono da oggi in dotazione dell’Ospedale San Martino 15 maschere con ultra filtrazione e 15 caschi pressurizzati con aria filtrata oltre a nuove tute pressurizzate 50 volte più efficaci, secondo studi, rispetto alle protezioni FFP3 oggi in uso.

A gestire le preziose risorse il servizio prevenzione e protezione, diretto da Dimitri Sossai

Oggi sono 39 (oggi 1 paziente sulla nave) i ricoverati in malattie infettive, 43 nelle 3 rianimazioni del Policlinico oltre a 5 pazienti in sub intensiva, 30 al Padiglione 10, 80 al Padiglione 12, 27 al 5° piano della palazzina laboratori, 47 quelli gestiti al piano terra e al 1° piano del Pronto Soccorso.

Il reparto di Ortopedia si è strutturato per gestirsi un’area dedicata ai pazienti Covid, a fronte di pazienti positivi, che necessitano di essere processati.

Sono stati consegnati dalla Protezione civile al pronto soccorso 5 termoventilatori e 5 caloriferi da campo, per riscaldare l’area della tende covid per far fronte all’abbassamento delle temperature.

Operativo in rianimazione il ventilatore polmonare donato dal coordinamento nazionale cacciatrici Federcaccia, Federcaccia Liguria e dalle sezioni comunali.

Non si placa intanto l’ondata benefica che sta travolgendo il Policlinico: l’Antica Forneria Recco ha donato 1 quintale di prodotti precotti (tra focaccia al formaggio e farinata), la Nespresso Italiana invece ha donato macchine del caffè e scorte annesse alle centrali 112/118, al pronto soccorso e al reparto di malattie infettive, accompagnando la donazione con una lettera del direttore generale Stefano Goglio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.