Leonardo ha chiuso il 2019 con un risultato netto pari a 822 milioni, +61% rispetto all’ anno precedente e ricavi pari a 13,8 miliardi, +12,6%. L’ebitda è a 1,3 miliardi (+12%).

Il cda ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,14 euro per azione in linea con il precedente esercizio.

Per quanto riguarda gli effetti del Coronavirus, il cda ritiene che il fenomeno in atto non modifichi «le solide prospettive di medio-lungo periodo del gruppo», comunque «non appena gli sviluppi dell’ emergenza consentiranno una quantificazione del possibile impatto con le relative azioni di recupero ne darà tempestiva comunicazione al mercato», ora l’ andamento della vicenda «non permette allo stato attuale ogni approssimazione di quantificazione degli effetti sull’ andamento 2020 del gruppo».

La società «ha fatto e sta facendo ampio e capillare ricorso alla remotizzazione delle attività ma non può, al momento, escludere interventi selettivi e temporanei di sospensione parziale e mirata della operatività di taluni reparti afferenti ai siti produttivi che per loro natura non offrono la possibilità del lavoro a distanza».

È presumibile che ci sarà «un impatto principalmente sui seguenti ambiti di attività aziendale: regolare svolgimento campagne commerciali, regolarità dei rapporti con la catena di fornitura, rispetto dei tempi/flussi di produzione, rispetto dei tempi e dei processi di accettazione e consegna dei prodotti/attività da parte dei clienti»

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.