Le principali Borse europee aprono in rialzo in attesa delle mosse dei governi e delle banche centrali per contrastare gli effetti del coronavirus sull’economia globale. Avviano la seduta in positivo Parigi (+1,4%), Francoforte (+1,31%) e Londra (+1,06%). Rimbalza anche la Borsa di Milano, con il Ftse Mib che avanza del 2,13% a 22.116 punti.

Una buona performance, quella di Piazza Affari, sostenuta principalmente dal comparto bancario: avanzano Ubi (+3,2%), Mps (+2,9%) e Banco Bpm (+2,4%). Bene anche Banca Generali (+2,2%). In calo lo spread Btp/Bund, che si porta a 172 punti base con il rendimento del Btp decennale benchmark in riduzione a 1,11%.

In Asia la Borsa di Tokyo arretra sul finale di seduta malgrado il maggior rialzo giornaliero di sempre fatto segnare durante la notte a Wall Street. Il Nikkei cede l’1,22% a quota 21.082,73, con una perdita di 261 punti.

I cambi: l’euro scende a 1,1125 dollari (da 1,1143) mentre è rimasto sostanzialmente stabile nei confronti della sterlina a 1,2760 da 1,2762 pound. Lo yen si apprezza sul dollaro
a 107,40 e sull’euro a 120,10.

Per quello che riguarda infine il petrolio, in attesa del meeting straordinario dell’Opec convocato a Vienna per giovedì, il Brent, il greggio di riferimento europeo, è salito sui mercati asiatici del 3,1% a 53,50 dollari al barile, mentre il Wti ha guadagnato il 3,5% a 48,37 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.