Alisa partirà con test molecolari fatti agli operatori sanitari come propedeutici poi ai tamponi.

Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale nella consueta conferenza stampa legata agli aggiornamenti sul coronavirus.

Si tratta di un progetto fatto da clinici ed esperti di Alisa, che servirà per verificare meglio il quadro siero-epidemiologico in Liguria.

«Diamo una risposta – afferma Viale – alle richieste di professionisti e sindacati».

Viale evidenzia anche carenze di personale, nonostante i bandi, che rallentano le operazioni di apertura delle nuove realtà assistenziali come per esempio la struttura di Sereni Orizzonti a Sestri Ponente.

La media delle telefonate al numero verde regionale 800 938 883 è di 1000 al giorno. «Da lunedì – annuncia Viale – ulteriori tre operatori saranno inseriti nello staff per far fronte alle richieste».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.