Un’iniziativa per tenere un po’ di compagnia a chi è anziano e magari vive da solo. Parte da domani nel Comune di Sestri Levante il servizio “Ti telefono a casa”.

È rivolto a tutti coloro che in questo periodo di isolamento forzato sentono il bisogno di scambiare qualche parola con altre persone, per mantenere qualche contatto sociale.

L’idea nasce all’interno dei Servizi sociali del Comune di Sestri Levante insieme ai numerosi volontari che hanno dato la propria disponibilità per essere di supporto nelle attività pratiche di gestione dell’emergenza: l’obiettivo è quello di dare una risposta al problema della solitudine degli anziani che in questo momento in cui viene chiesto di rimanere a casa perdono il contatto con la quotidianità, che magari poteva essere costituita anche dalle parole scambiare con qualche negoziante o con gli amici nei centri di aggregazione.

Il servizio può essere richiesto gratuitamente chiamando il numero 320 437 0025 dal lunedì al sabato dalle 8 alle 18: i volontari effettueranno le chiamate quotidiane per accertarsi che vada tutto bene e scambiare qualche parola con le persone iscritte.

Questo servizio si aggiunge a quello di consegna della spesa, anche questo fornito gratuitamente dai Servizi sociali del Comune di Sestri Levante grazie al lavoro degli assistenti domiciliari e dei volontari del territorio, che una volta a settimana provvederanno ad acquistare e consegnare i beni di prima necessità che verranno indicati loro dai beneficiari del servizio.

«La situazione di emergenza che il nostro Paese si sta trovando ad affrontare, ha fatto emergere una rete importante di volontari che si è immediatamente resa disponibile e attivata e che sta lavorando attivamente, in collaborazione e con il coordinamento dei Servizi sociali, su diverse tematiche a supporto dei cittadini – commentano in una nota congiunta il sindaco Valentina Ghio e l’assessore alle Politiche sociali Lucia Pinasco – Continuiamo a ringraziare tutti coloro i quali si stanno adoperando in questi giorni con una dedizione e un impegno che deve rendere orgogliosa tutta la nostra comunità».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.