«Siamo lavorando per aumentare progressivamente la nostra offerta ospedaliera: nella sola area metropolitana arriveremo ad avere 150 posti per i pazienti più gravi tra Terapia intensiva e caschi per il sostegno alla respirazione, quindi più di quanti ne avesse l’intero sistema sanitario regionale prima di questa emergenza. Questo incremento ci consente anche di dare un piccolo aiuto alla Lombardia, da dove domani arriveranno in terapia intensiva 3 pazienti non covid». l presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha fatto il punto questa sera sull’emergenza Coronavirus, insieme alla vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, all’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone e al sindaco di Genova e presidente di Anci Liguria Marco Bucci.

Per quanto riguarda le assunzioni straordinarie, autorizzate dal decreto del presidente del consiglio dei ministri, Viale ha spiegato che «con il Dipartimento competente abbiamo attivato le procedure e i percorsi consentiti e siamo arrivati ad assumere 121 persone complessivamente, tra medici, infermieri e altri professionisti del comparto sanitario».

Sul fronte della Protezione civile, Giampedrone ha spiegato che è stata attivata con la firma del contratto la Rsa di Viale Cembrano a Genova che da oggi martedì 17 marzo potrà ospitare fino a 51 persone o in quarantena oppure in ‘dimissione protetta’ dagli ospedali. Oggi Giampedrone effettuerò un sopralluogo a Cairo alla Scuola di Polizia Penitenziaria che, entro il fine settimana, diventerà l’hub per il ponente per queste due tipologie di persone. Prosegue anche il lavoro per l’allestimento della nave in porto a Genova. volta soddisfatte tutte le esigenze della sanità.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.