Tra le prime categorie a essere penalizzate dalle conseguenze delle misure a contenimento del coronavirus sul mondo del lavoro c’è quella delle mense scolastiche: è quanto sostengono Cgil, Cisl e Uil Genova, i cui rappresentanti ieri hanno incontrato il sindaco Marco Bucci.

Secondo i sindacati, le addette delle mense rischiano di non percepire la retribuzione, così come gli addetti del terzo settore in analoga situazione. Con il sindaco si è discusso degli appalti comunali che per effetto dell’ordinanza regionale sono fermi dal lavoro e in assenza di retribuzione. Il sindaco si è impegnato a convocare le organizzazioni sindacali confederali e le rispettive categorie coinvolte dicendosi disponibile, per quanto di competenza comunale, a cercare una soluzione verificandone la fattibilità.

“È evidente come questa situazione eccezionale imponga misure di supporto all’economia straordinarie – si legge nella nota sindacale – ed è per questo che Cgil Cisl Uil hanno chiesto un intervento al primo cittadino di questo Comune”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.