I laureandi della sessione di marzo dell’Università di Genova potrebbero dover svolgere la tesi in modalità telematica come misura contro la diffusione Coronavirus. É quanto contenuto in un avviso dell’Ateneo, dove si avverte: «è quindi opportuno che i laureandi si predispongano per un collegamento on line e con la presenza di un testimone. Ulteriori indicazioni verranno fornite domani insieme al calendario delle sedute»

Attualmente sono sospese tutte le attività didattiche in presenza, compresi tirocini anche esterni, inclusi quelli degli studenti delle lauree triennali, magistrali e a ciclo unico delle professioni sanitarie; attività didattiche frontali destinate ai dottorandi; attività didattiche frontali destinate agli specializzandi; attività didattiche per i tesisti. Le lezioni, gli esami orali e gli esami di laurea potranno essere svolti in modalità a distanza che garantiscano il rispetto della pubblicità delle sedute di esame, tramite videoconferenze o attività da realizzarsi nella piattaforma online Aulaweb, secondo le modalità che saranno comunicate dalle singole strutture e dai singoli docenti ai propri studenti.

Gli esami scritti saranno ricalendarizzati secondo modalità che verranno comunicate appena possibile dalle singole strutture e dai singoli docenti ai propri studenti.

Il ricevimento in presenza da parte dei docenti ai propri studenti potrà svolgersi solo su appuntamento individuale, in modo da evitare affollamenti.

Gli uffici garantiscono l’ordinaria funzionalità, ma si invitano gli studenti a utilizzare prioritariamente i servizi a distanza.

Rimangono chiuse le aule studio di tutte le sedi dell’Ateneo e dei Dipartimenti, inclusi gli spazi interni alle biblioteche. I servizi di apertura al pubblico delle biblioteche e dei musei universitari sono sospesi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.