Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) e Rsl (Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza) di Fincantieri-Sestri Ponente ritengono che le condizioni di lavoro all’interno dello stabilimento non siano in linea con le indicazioni contenute nel decreto dell’11 marzo sulle misure di contenimento del Coronavirus, per quanto riguarda tra l’altro sanificazione degli ambienti e distanze minime da garatire

Nell’incontro che si è svolto oggi intorno alle 12 l’azienda ha dimostrato la volontà di proseguire con le attività mettendo in campo alcune azioni mitigatorie. I rappresentanti dei lavoratori le ritengono insufficienti e hanno chiesto l’intervento delle Asl.

Rsu/Asl rinnovano l’indicazione a tutti i lavoratori di Fincantieri e delle ditte di appalto di sospendere qualsiasi attività produttiva (incluso l’utilizzo degli spogliatoi e degli uffici fino a sanificazione avvenuta) avvertendo il proprio superiore/supervisore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.