Accesso contingentato sui bus dell’Amt a Genova. Da oggi un ordine di servizio diramato al personale prescrive dei limiti nel numero di persone ammesso a bordo degli autobus. I passeggeri non possono essere più di 10-12 sui mezzi da otto metri, non più di 25 su quelli da 12 metri e non più di 40-45 su quelli da 18 metri.

Se l’autista vede che il numero limite è stato raggiunto avverte il Centro operativo che provvede a inviare personale (i verificatori) o forze dell’ordine alle fermate con il compito di avvertire gli utenti di non salire sul mezzo.

La misura è stata decisa in via precauzionale ma il forte calo dei passeggeri in atto fa ritenere poco probabile la necessità di intervento da parte di verificatori o forze dellordine.

Per la metropolitana, considerato il rapporto tra lunghezza dei treni e numero di passeggeri,  il contingentamento non è stato necessario. Cartelli invitano i passeggeri a mantenere le distanze precauzionali.

Marco Beltrami

«L’attività procede in modo soddisfacente – dichiara a Liguria Business Journal Marco Beltrami, amministratore unico di Amt – in accordo con i sindacati abbiamo introdotto misure precauzionali e di monitoraggio. Al momento non si registrano casi di personale contagiato. Siamo invece preoccupati per il calo della bigliettazione che per noi vale oltre il 35% delle entrate»

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.