Un innovativo sistema di filtraggio anti coronavirus nasce da una realtà genovese. Si tratta di Mectrotech, azienda attiva nella modellazione 3D e nello sviluppo di modelli e prototipi meccanici e meccatronici di precisione per l’industria, situata nel Genova Makers Village, all’interno dell’incubatore Bic/Filse di Cornigliano.

Guidata da Carmelo Chiarenza e dal collaboratore Enrico Vergano, Mectrotech ha sviluppato l’idea e i prototipi del nuovo sistema in collaborazione con Asl 3 – ospedale Villa Scassi e Asl 2: si tratta di un’interfaccia tra i filtri antivirali dei respiratori ospedalieri e le molteplici tipologie di maschere commerciali, militari e civili. La grande innovazione di questo sistema di filtraggio è la possibilità di filtrare separatamente sia l’aria in inspirazione sia l’aria in espirazione, garantendo così sia la protezione dal contagio per i soggetti sani, sia il contenimento della diffusione da soggetti potenzialmente positivi al Covid-19.

Il sistema di filtraggio può essere applicato alle diverse tipologie di maschera con una molteplicità di sistemi tra cui quello a vite standard, knuckles – RD40, in grado di ospitare i filtri antivirali. Alcuni prototipi, applicandoli alle maschere dell’azienda Mestel-Safety, anch’essa realtà genovese nella produzione di maschere, sono già stati prototipati e risultano già potenzialmente funzionanti.

Inoltre, Mectrotech sta sviluppando nuovi attacchi multipli per i ventilatori polmonari in grado di arricchirne l’ossigenazione per i pazienti che necessitano di un ausilio respiratorio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.