Confcommercio Genova propone che la Tari dell’anno 2020 per le imprese venga sospesa e venga richiesto il pagamento in 36 rate mensili uguali e costanti a partire dal gennaio 2021. Lo annuncia l’associazione, convocata dagli assessori Picciocchi e Bordilli.

Secondo la proposta di Ascom Confcommercio il Comune dovrebbe farsi finanziare l’importo per la propria liquidità da una banca o da un pool di banche ed applicare lo stesso tasso di interesse che la banca applicherà al Comune alle rate richieste dal Comune alle imprese (un range tra lo 0,50 e l’1%).

«Siamo consapevoli – si legge nella nota di Confcommercio Genova – che la partita delle agevolazioni per le imprese si gioca principalmente a livello governativo rispetto ad altre tipologie di oneri fiscali e previdenziali ma ci attendiamo una attenzione rispetto anche a questa proposta».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.