«Abbiamo sufficienti garanzie per dire che i servizi proseguiranno regolarmente e con continuità». Franco Rossetti, amministratore unico di Asef srl, l’azienda dei servizi funebri del Comune di Genova, assicura che le attività di trasporto delle salme ai cimiteri di destinazione proseguiranno senza subire alcuna interruzione.

«Rassicuriamo i genovesi – aggiunge Rossetti – che i servizi saranno effettuati regolarmente. Nessun allarmismo. Le salme Covid-19 positive, secondo le disposizioni regionali, devono essere trattate come infettive. Noi siamo attrezzati a trattare questo genere di salme da sempre. Il nostro personale ha in dotazione su ogni mezzo i dispositivi di protezione individuale (dpi) specifici ed è formato a utilizzarli».

Asef ad oggi garantisce il regolare approvvigionamento di dpi al proprio personale. Inoltre la direzione ha promosso un tavolo urgente e permanente tra enti locali, Protezione civile, autorità sanitarie regionali e aziende per gestire la distribuzione dei dpi tra i diversi soggetti appartenenti alle categorie che prestano servizi essenziali.

Per quanto concerne l’attività nelle agenzie, sulle scrivanie sono stati apposti pannelli in plexiglass al fine di garantire sia i cittadini che il personale Asef. Vademecum, ordini di servizio e dpi sono stati distribuiti nei giorni scorsi in ottemperanza ai decreti ministeriali in materia di contenimento alla diffusione del coronavirus.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.