La conferma è arrivata ieri sera dal direttore delle Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova Matteo Bassetti. Il farmaco giapponese Avigan, in questi giorni sotto i riflettori perché possibile alleato nell’affrontare il Covid-19 nelle fasi iniziali, è stato ordinato dalla Farmacia del Policlinico: «Stiamo procedendo in modo da realizzare uno studio randomizzato», afferma Bassetti.

Aifa ha autorizzato proprio ieri un programma di sperimentazione, anche se per capire gli effetti positivi o negativi occorreranno prove scientifiche su grande scala.

Bassetti aggiorna anche la situazione degli altri farmaci: «Grazie all’intervento di Alisa e della direzione del San Martino ci siamo slegati dai vincoli di Aifa e Spallanzani sul Remdesivir, l’antivirale prodotto negli Usa». Il protocollo di uso compassionevole, fa sapere Bassetti, è momentaneamente stoppato dalla casa produttrice, ma una volta ripartito, ricomincerà l’uso anche qui.

Al San Martino ci sono 2 pazienti in trattamento e 2 che inizieranno a breve.

Continua anche la sperimentazione di Tocilizumab, solitamente usato per chi soffre di artrite reumatoide: «Sono arrivate fiale per il fabbisogno di tutta la Liguria sia in forma endovenosa sia sottocutanea».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.