Coop Liguria ha deciso di garantire accesso prioritario, nei propri punti vendita, al personale sanitario, agli operatori della Protezione Civile e delle pubbliche assistenze e ai volontari delle associazioni che svolgono il servizio di consegna della spesa a domicilio per le persone fragili.

Queste persone, se non in divisa, dovranno esibire il proprio tesserino di riconoscimento.

L’obiettivo è garantire una corsia preferenziale a tutti coloro che sono impegnati nel contrastare l’emergenza Covid: sia coloro che si stanno sottoponendo a turni di lavoro massacranti e non possono perdere troppo tempo per fare la spesa, sia i tanti volontari che si spendono per evitare che i più anziani debbano uscire di casa.

Per supportare le associazioni che svolgono questo prezioso servizio, Coop ha firmato un protocollo di intesa nazionale con Anci e Protezione Civile: prevede un rimborso per le associazioni che, in accordo con i Comuni, si faranno carico di consegnare la spesa a casa delle persone fragili. Coloro che hanno titolo a beneficiare del servizio, completamente gratuito, saranno individuati dagli stessi Comuni, ai quali i cittadini sono invitati a rivolgersi per ottenere informazioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.