Rimbalza la borsa di Milano, con Ftse Italia All Share a 17.415,07 punti (+6,93%) e Ftse Mib e a 15.954,29 punti (+7,12%), e chiudono in netto rialzo gli altri listini europei, al termine di una giornata in cui a un certo punto si profilavano progressi ancora maggiori. Gli investitori hanno perso progressivamente la fiducia nelle misure di stimolo all’economia. Londra segna +2,5%, Parigi +1,8%, Francoforte +0,8%. Rialzi ridotti anche a Wall Street.

A Piazza Affari sono andati bene i comparti sanitario (+12,41%), beni per la casa (+9,95%) e viaggi e intrattenimento (+9,67%). Tra i risultati migliori Bper (+22,40%), Recordati (+18,72%), Azimut (+15,37%) e Hera (+15,22%). Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +238 punti base, con il rendimento del Btp decennale che si posiziona all’1,75%.

Scambi in ribasso per l’euro/dollaro Usa, che accusa una flessione dello 0,96%.

Giù l’oro, che scambia a 1.519,3 dollari l’oncia, ritracciando del 3,60%. Il petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell’1,02%, a 31,82 dollari per barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.