Anche oggi le borse europee hanno chiuso in forte ribasso, con l’indice StoxxEurope600 che segna – 4,9%, un calo che equivale a 255 miliardi di capitalizzazione perduti. Gli interventi delle autorità europee se non hanno eliminato l’effetto negativo delle notizie sulla difusione dell’epidemia al di fuori dell’Italia hanno però mitigato i danni. La Commissione Ue si è detta pronta a sospendere i paletti di bilancio per i Paesi membri previsti dal Patto di stabilità, il capo economista della Bce Philip Lane e il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco hanno rassicurato sugli interventi della Banca centrale, la Bce, tramite Banca d’Italia, ha acquistato sul mercato taliano titoli di Stato per valori importanti.

Parigi perde il 4,5%, Londra il 3,4%, Francoforte -3%. Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All-Share a 16.360,04 punti (-6,06 %) e Ftse Mib a 14.980,34 punti (-6,10%)

A Piazza Affari hanno chiuso in positivo Juventus (+1,97%), Buzzi Unicem (+0,68%), Snam (+0,33%) e Prysmian (+0,26%). Fca ha perso il 14,46%, trascinato in calo anche la controllante Exor, che ha perso il 10,10%.

Lo spread Btp/Bund si è attestato su 238 punti base (+0,01%), chiudendo in frenata grazie all’intervento della Bce, dopo lo sprint iniziale.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.