La Borsa di Milano ha aperto in rialzo, con un incremento dello 0,17% per il Ftse Mib, per poi tornare in rosso con il passare dei minuti. Tra i principali rialzi Tenaris (+2,06%) e Campari (+1,92%), giù i bancari a partire da Banco Bpm (-2,45%), Ubi Banca (-1,96%), Bper Banca (-1,81%) e Unicredit (-1,68%).

Molto più deciso il rialzo degli indici europei: Francoforte +1,24%, Londra +2,37%, Parigi +1,45%.

Le rassicurazioni della banca centrale giapponese (Boj), che si è detta pronta a fornire liquidità sui mercati, vanno a segno e sulle Borse in Asia la settimana si apre con un rimbalzo. Tokyo ha guadagnato lo 0,95%, prevale comunque ancora la cautela.

Rimbalzano i prezzi del petrolio sui mercati asiatici. Il nuovo contratto sul Brent è salito del 2,3 per cento a 50,83 dollari al barile, mentre il Wti americano ha guadagnato il 2,1% arrivando a 45,70 dollari al barile.

In lieve rialzo il cambio euro-dollaro Usa. La moneta unica sale a 1,1057 da 1,1029 dollari di venerdì sera. Sale anche l’euro-yen 120,156 (+1,25%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto a 167 punti base. Stabile rispetto a venerdì. Il rendimento è a +1,07%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.