Avvio positivo per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha aperto a +1,33%. Nessuna azione in ribasso. A guidare i rialzi Mediobanca con +4,6%, Eni con 4,21% e Nexi con 4,19%.

Mercati azionari europei tutti in aumento in apertura di giornata: Londra segna un primo rialzo dell’1,08%, Parigi dell’1,35% e Francoforte dell’1,58%.

Mercati azionari asiatici in direzioni diverse dopo l’indice Pmi manifatturiero di marzo della Cina passato a 52 dai minimi storici segnati a gennaio-febbraio per il blocco anti Covid-19. Se le piazze cinesi segnano un frazionale rialzo, Tokyo ha chiuso in calo di un punto percentuale con il Nikkei 225.

Il prezzo del petrolio prova a rimbalzare dopo i minimi degli ultimi 17 anni toccati ieri, con una puntata sotto i 20 dollari. Il greggio Wti del Texas segna 21,22 dollari con un rialzo del 5,6%. Più contenuto l’aumento del Brent a 23,07 dollari (+1,23%).

Nei cambi apertura in lieve calo per l’euro. La moneta unica segna un ribasso dello 0,28% a 1,1017 dollari. In rialzo invece l’euro-yen a 119,307 (+0,16%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in diminuzione a 194 punti base. Il rendimento è a +1,43%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here