La giunta del Comune della Spezia ha approvato il bilancio di previsione 2020-2022.

«Le tasse più basse di tutta la Liguria e un piano straordinario di messa in sicurezza delle strade, marciapiedi e parchi in tutta la Città: questi sono le architravi su cui è stato costruito il bilancio 2020-2022 – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – in breve significa nessun aumento dell’Irpef e esenzione per i redditi sotto i 15 mila euro, nessun aumento per Imu e Tasi, confermate le agevolazioni sulle tariffe degli asili nido e le scuole dell’infanzia, nessuna variazione anche l’imposta di soggiorno pari a 2,50 euro per notte per un massimo di 5 pernottamenti consecutivi».

Il piano straordinario di messa in sicurezza delle strade, marciapiedi e parchi, sottolinea il sindaco, «è il nucleo fondativo del piano delle opere, insieme all’adeguamento sismico degli edifici, in particolare quelli scolastici, e l’adozione dell’appalto integrato delle manutenzioni anche per gli edifici di proprietà comunali. Non solo, sono confermati tutte le risorse per la pulizia dei canali, la manutenzione dei giardini e dei parchi giochi, la manutenzione degli edifici pubblici».

Ora l’iter di confronto con tutti gli stakeholder per arrivare, dopo i passaggi in commissione, all’approvazione in consiglio comunale.

I punti salienti

Per quanto riguarda gli investimenti, nell’anno 2020 ammontano a 57.505.419,91 di cui 23.780.556,73 euro relativi a quelli nuovi.

Addizionale comunale all’Irpef (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche): confermata per l’anno 2020 l’aliquota allo 0,6% con soglia di esenzione per redditi complessivi fino a un importo di 15 mila euro.

Determinazione aliquote e detrazioni Imu e Tasi 2020.  A partire dall’anno 2020 l’Imu viene unificata alla Tasi in un unico tributo. Alla data di predisposizione del bilancio di previsione 2020-2022 il decreto attuativo che disciplina i termini e le modalità di predisposizione del prospetto delle aliquote non è ancora disponibile, pertanto il Comune approverà le delibere concernenti le aliquote e il regolamento dell’imposta oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione per gli anni 2020-2022 e comunque non oltre il 30 giugno 2020.

Le entrate Imu inserite nel bilancio di previsione 2020-2022 sono dunque stimate sulla base del gettito 2019. Il versamento della prima rata 2020 verrà comunque versato sulla base delle aliquote vigenti nell’anno 2019.

Incrementato lo stanziamento a bilancio di recupero evasione tributaria. Si passa infatti da 4,6 milioni del 2019 (avvisi imu e tasi) a 6,7 milioni del 2020. Sono previste nuove attività di recupero base imponibile.

Tari: l’Agenzia di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente, che svolge alcune funzioni di regolazione e controllo in materia del ciclo dei rifiuti, il 31 ottobre 2019 ha approvato delibere che contengono le disposizioni in materia di trasparenza del servizio integrato dei rifiuti urbani. In attesa di disporre dei dati utili alla definizione del Piano Finanziario per l’anno 2020, il Comune assume a riferimento il piano tariffario 2019. Non appena disponibili i dati, si provvederà all’aggiornamento del Piano Finanziario secondo la nuova normativa ed all’eventuale rideterminazione delle tariffe Tari.

Modifica regolamento Cosap per occupazioni non soggette a canone: il Comune della Spezia ha siglato nel 2019 un protocollo d’intesa con la Regione Liguria per promuovere lo sviluppo economico e commerciale utilizzando specifiche misure di agevolazione e sostegno finanziario per le piccole e medie imprese. La modifica proposta, già inserita nella sopracitata intesa per il commercio Comune-Regione, è volta a promuovere il decoro urbano prevedendo l’esenzione Cosap per elementi a carattere ornamentale e attrattivo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.