È ancora effetto coronavirus sulle borse europee, che aprono la seduta in calo. Francoforte cede lo 0,85%, Parigi lo 0,59% e Londra ai primi scambi lascia sul terreno lo 0,46%. Avvio in rosso anche per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib arretra dello 0,56% a 22.961 punti.

Negative anche le borse asiatiche, sulla scia del tonfo di Wall Street e dell’allarme che
il virus possa espandersi negli Stati Uniti. Il peggior calo è a Seul (-1,28%), ribassi più contenuti a Tokyo (-0,79%), Hong Kong (-0,87% a seduta ancora in corso) e Shanghai (-0,83%).

A Milano tra i principali rialzi troviamo Saipem (+2,39%), dopo il ritorno all’utile, bene anche Fca (+0,5%) che beneficia dell’effetto dei conti Psa oltre le attese. Tenaris +1,34%, bene Telecom (+0,86%). Giù Diasorin (-1,6%), Nexi (-1,33%).

Lo spread Btp/Bund apre a 152 punti, il rendimento del Btp decennale risale all’1,01%.

Recupera qualcosa il petrolio: i contratti sul greggio Wti guadagnano 10 centesimi a 50 dollari al barile rispetto alla chiusura di ieri; il Brent invece è in lieve ulteriore discesa dello 0,1% a 54,9 dollari al barile. Sul mercato dei cambi lo yen continua la fase di apprezzamento sul dollaro a 110,20 e sull’euro a 119,90.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.