Dentro il cantiere della Marinella di Nervi, verso la proroga della concessione visto l’aumento dei costi di ristrutturazione

Fine lavori prevista il 12 febbraio 2021

Le mareggiate hanno colpito forte, tanto che la perizia ha stimato un costo di 1,5 milioni per ristrutturare quello che resta della Marinella di Genova Nervi. Una cifra ben superiore a quella inizialmente preventivata dalla società La Marinella 1934 di Igor Mendelevich.

Oggi il sopralluogo da parte del sindaco di Genova Marco Bucci e del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti alla presenza di Mendelevich stesso, che ha evidenziato la necessità di una proroga della concessione dagli attuali 20 anni a qualcosa in più (vedi il video in apertura).

L’edificio verrà trasformato in albergo, ristorante, con annessi servizi ricettivi, mentre all’esterno sarà dotato di un approdo nautico con una riqualificazione dell’accessibilità pubblica alla zona sottostante. La data di riapertura, ribadisce Mendelevich, è fissata al 12 febbraio 2021.

Da parte del sindaco Bucci la disponibilità a prorogare la concessione, anche se formalmente mancano ancora tutti i passaggi.

«Il recupero di questa struttura storica, per troppo tempo abbandonata, sarà un’occasione di rilancio per una delle passeggiate a mare più belle di tutta la Liguria», sottolinea il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Il Comune di Genova non è il proprietario dell’immobile, che appartiene Demanio Marittimo Statale, ma, in base alla normativa, ha la funzione di gestore dei beni demaniali marittimi situati nell’ambito territoriale comunale. La Marinella, per le sue caratteristiche architettoniche è sottoposta a tutela monumentale ed è stato dichiarato edificio di interesse culturale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.