Chiusura in netto calo per le borse europee dopo il crollo di ieri, mentre sono emersi i primi casi di Coronavirus in Svizzera, Austria, Croazia, Svezia e Spagna. Parigi segna -1,94%, Londra (-1,94%, Francoforte -1,84%. Milano, ieri maglia nera, oggi ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All Share a 25.094,36 punti (-1,34%) e Ftse Mib a 23.090,44 punti (-1,44%).

Ancora in forte crescita lo spread Btp/Bund, attestato su 149 punti base (variazione +3,28%, rendimento Btp 10 anni +0,97%, rendimento Bund 10 anni -0,51% ) da 144 pb della chiusura precedente.

A Piazza Affari i rialzi maggiori sul Mib sono stati messi a segno dai titoli che ieri avevano accusato i maggiori ribassi: Cnh +2,94% (ieri: -8,9%), Nexi +1,17% (ieri: -8,26%), Juventus +0,65% (ieri: -11%), Ferragamo +0,41% (ieri: -8,9%).

Sul fronte dei cambi l’euro passa di mano a 1,0878 dollari (1,0855 in avvio come alla vigilia), e a 119,7935 yen (120,08 ieri sera). Il dollaro vale 110,11 yen (110,66 e 110,62).

Il petrolio continua a perdere terreno sui timori per la domanda: il contratto consegna aprile sul Brent del Mare del Nord perde l’1,2% a 55,62 dollari al barile, il contratto di pari scadenza sul Wti cede l’1,63% a 50,59 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.