La Borsa di Milano ha aperto in ribasso dello 0,1% a quota 24.465 punti. Rimbalza Mediobanca (+2,8%). Ancora acquisti su Banco Bpm (+2,15%), in ribasso A2A (-2,17%).

Borse europee deboli: Parigi segna un -0,18%, a quota 6.027,54 in apertura. L’indice Ftse-100 di Londra si posiziona a quota 7.504,79 in apertura. Discesa moderata per Francoforte, in calo dello 0,32%, dopo aver aperto a 13.530,77 punti.

Dopo il rimbalzo di ieri torna negativa la borsa di Tokyo che conclude a -0,19%.

Tra gli eventi chiave di oggi che possono influenzare i mercati c’è attesa per i dati sulla produzione industriale tedesca e il rapporto sull’occupazione degli Stati Uniti.

Prezzi del petrolio ancora in salita. Si ipotizza un accordo interno all’Opec su un cospicuo taglio alla produzione e così il Brent guadagna lo 0,7%, portandosi a 55,31 dollari al barile, mentre il Wti sale dello 0,5% a 51,21 dollari.

Prudenza e attesa degli investitori anche sui cambi. L’euro è poco variato, a 1,097 sul dollaro. Lo yen segna un lieve calo (-0,13%) a 120,614.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto stabile a 135 punti base. Il rendimento è a +0,95%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.