Avvio di seduta in forte calo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib cede l’1,87% a 22.994 punti. Solo un titolo in positivo: Moncler (+0,56%), vendite su Juventus dopo la sconfitta di ieri (-4,14%), in calo anche Cnh Industrial (-3,3%) e Leonardo (-3,04%).

Partenza molto debole per le piazze europee: Londra ha aperto con un calo dell’1,9%, Parigi in ribasso del 2% e Francoforte del 2,3%. Pesano ancora i timori degli effetti econonomici legati alla diffusione del coronavirus.

Nei mercati asiatici Tokyo ha chiuso i calo del 2,13% mentre lievi rialzi si sono visti in Cina dove il numero di decessi continua a calare.

Il prezzo del petrolio registra un calo dell’1,72% e si attesta su 47,89 dollari al barile. I contratti sul greggio Wti perdono 84 centesimi. Il Brent è in lieve discesa dell’1,52% a 52,62 dollari al barile.

Nei cambi l’euro in crescita in avvio di giornata: la moneta unica europea passa di mano a 1,0912 dollari (1,0882 ieri dopo la chiusura di Wall Street). La moneta unica europea guadagna invece nei confronti dello yen a 120,17.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto a quota 153,33 punti. Il rendimento è a +1,02%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.