L’interscambio tra Liguria e Russia nel 2019 risulta in rialzo sia per l’import sia per l’export. È quanto risulta dai dati Istat elaborati dall’Ufficio Studi di Intesa Sanpaolo e diffusi oggi a Genova al seminario italo-russo “L’arte dell’innovazione”.

Le vendite liguri verso la Russia al terzo trimestre 2019 risultano in aumento di 10,1 milioni di euro, superando, nel periodo gennaio-settembre 2019, la quota di 73 milioni, grazie in buona misura a chimica e meccanica. Le importazioni dalla Russia in Liguria nello steso periodo risultano triplicate rispetto a gennaio-settembre del 2018, raggiungendo i 95,2 milioni di euro, in seguito a un forte aumento di forniture metallurgiche.

In aumento anche l’interscambio Italia-Russia nel 2019, arrivato oltre 21 miliardi di euro. Tra gennaio e novembre 2019 le esportazioni italiane verso la Russia hanno superato 7,3 miliardi di euro (+4,9%), con macchinari e attrezzature in primo piano. Il settore energertico rappresenta la componente centrale delle relazioni economiche Italia-Russia, seguito da industria della difesa e alta tecnologia

Il presidente dell’associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico, ha definito la Russia «partner economico-commerciale imprescindibile» per l’Italia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.